........

Siamo arrivati, ti guardo negli occhi, emozionato ti bacio passando la mano nella coscia. Scendiamo…  ti invito ad incamminarti, voglio vederti camminare.. ti guardo, ti senti osservata, ma prosegui fiera, sicura di te.. ti seguo guardandoti orgoglioso, sapendoti senza intimo, piccolo segreto,  solo io e te sappiamo e qualche sguardo attento che lo noterà..  Ti raggiungo, ti sfioro i fianchi con la mano, leggero, ma ridisegno le curve del tuo corpo ricoperto di tessuto, fresca stoffa che riveste la tua calda pelle. Lo vedo, ti desidero, ti senti desiderata. Riesco a malapena a non fregarmene degli amici, di chi ci aspetta. Entriamo nel locale, ci vedono.. i saluti, il mio sorriso forzato.. sento solo il tuo profumo, vorrei esserti addosso e darti piacere. Cerco di distrarmi, due chiacchiere e mi avvicino al bar, prendo un drink, un altro… metto la mano nel taschino e sento le tue mutandine, mi passo le dita sotto il naso e l’aroma mi travolge. L’eccitazione mi annebbia, mi sento in una sfera, non esterno. Ti osservo a chiacchierare, splendida.. gli sguardi si incrociano, mi penetri negli occhi. Mi giro attorno escludo la gente, sento il sangue scorrere.. mi aggiro nervosamente. Iniziano ad accomodarsi nel salone, ben apparecchiato, luce tenue, sedie importanti, tendaggi pesanti, ma non entro, ho altro per la testa. Ti vedo arrivare, ti avvicini, mi abbracci da perfetta timida fidanzatina. Mi avvicino al collo, il tuo profumo mi sovrasta, il tuo fare mi governa. Ti prendo la mano, la stringo, ti fisso, ci guardiamo.. un sospiro e ti trascino dolcemente verso l’uscita. Hai capito cosa voglio, mi segui, vedo la tua espressione cambiare, il volto traspira eccitazione, il mio possessione. Attimi, emozioni, frammenti di vita.

Fuori dalla porta ti abbraccio, ti giro con violenza, ti sbatto al muro dietro l’angolo. Ti stringo con il mio corpo, ti faccio sentire la pressione del mio sesso addosso a te.

Non so se siamo soli, se siamo osservati, sento solo il rumore della cucina in lontananza, voci disperse negli spazi, i nostri respiri insistenti. Ti alzo il vestito, ti allargo le gambe con forza… devo trattenere la foga.. mi inginocchio a te e finalmente degusto il delizioso piatto servito tra calde e lisce labbra,  inebriato a bocca aperta ti divoro. Chiudo gli occhi per meglio viaggiare trasportato dal piacere. Ti dimeni, mi rialzo.. mi ritrovo quel perizoma in mano e te lo ficco in bocca. Mi slaccio i pantaloni e ti penetro.. ti lecco il collo, ti blocco le mani e ti penetro, continuo insistente, ti scopo come una puttana, appoggiata al muro, la miglior troia. Una tale eccitazione rende tutto veloce, mi sento venire, esplodere.. riesco a malapena ad estrarre il mio cazzo impazzito dal tuo corpo. Ti sento tremare, pochi minuti di folle passione, ti chini a ripulirmi dolcemente, mi riordini… ancora ansimanti ci baciamo, ci ricomponiamo, ti ripulisco. Raccolgo il perizoma caduto e me lo rimetto in tasca, come trofeo. Ci guardiamo, ridiamo ora appagati.. rientriamo, chissà che penseranno.. ti accompagno ai servizi, ne approfitto per guardarmi in faccia allo specchio, mi vedo rilassato e sconvolto.. mi lavo la faccia per rinfrescarmi. Esci, ti avvicini mi baci, sento quel sapore.. mio! Un filo di rossetto e andiamo.. un ultimo sguardo allo specchio.. vedo l’espressione di chi sa che la serata non è ancora finita.


Scritto per gioko da gioko  ;)

Par sogno - Publié dans : sogno profondo - Voir les 3 commentaires
Vendredi 12 mars 5 12 /03 /Mars 17:21

Ecrire un commentaire
Retour à l'accueil

Image Hosted by ImageShack.us    Image Hosted by ImageShack.us    Image Hosted by ImageShack.us    Image Hosted by ImageShack.us    Image Hosted by ImageShack.us

Commenti recenti

Octobre 2017
L M M J V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
<< < > >>
Créer un blog sexy sur Erog la plateforme des blogs sexe - Contact - C.G.U. - Signaler un abus - Articles les plus commentés